Post

LA TERRA PROMESSA - 01/11/21 - GaMeMaStEr

Immagine
Entrarono nella tenda spostando il grosso pezzo di stoffa colorato che ne proteggeva l'ingresso. All'interno della tenda un piccolo focolare posizionato proprio nel centro riscaldava l'ambiente. Un fumo leggero leggero saliva fino alla parte più alta della tenda laddove attraverso un foro presente nella sommità della stessa si disperdeva fuori. Argasto sedeva ad un tavolo di fattura pregiata. In terra erano stati buttati un poco alla rinfusa alcuni tappeti ed in un angolo era posizionata una branda, che sembrava non essere per nulla scomoda. Sul tavolo erano sparse alcune carte, tra cui spiccavano delle mappe geografiche, delle lettere e dei conti, un contenitore con dell'inchiostro al suo interno ed un pennino.
Argasto posò il bicchiere di vino che aveva in mano dopo averne sorseggiato il contenuto. "Un poco di vino speziato è quello che ci vuole per riscaldare il cuore prima dell'arrivo del freddo inverno..."
"Mi siete piaciuti... per certi versi …

LA TERRA PROMESSA - 01/11/21 - TrUmLiN

Immagine
"MMHHH..."
Questo fù l'unico commento a quanto successe.
Fece un bel respiro, senza mai staccare lo sguardo da Krin, il capo delle guardie di Argasto. La faccia rimase serie, quasi di pietra. Spostò lo sguardo prima sulla guardia che aveva combattuto contro di lui, insieme a Krin, poi sulle due uscite per ultime dalla tenda.
Tutto sembrava essere tranquillo.
Si chinò a terra per raccogliere la sua arma, che aveva volontariamente gettato per avere le mani libere per saltare addosso a Krin, immobilizzarlo, costringendo così gli altri alla resa; tattica vanificata dall'intervento tempestino di Argasto. Quando la sua mano raggiunse il becco di corvo un grumo di sangue sputato da Krin atterrò a pochi palmi da lui.
L'orco sollevò di scatto la testa e piantò gli occhi di ghiaccio nella faccia del capo delle guardie, senza dire una parola.
Si avvicinò a Solomon, ma prima osservò se la piccola goblin stava bene. Vide vicino a lei Bhom e nel vedere che stava bene, tanto c…

LA TERRA PROMESSA - 01/11/21 - SoLoMoN

Immagine
Le parole di Argasto giunsero insperate. Solomon sapeva bene che non avrebbe fermato Trùmlin nemmeno se gli avesse lanciato addosso un barile di pietre. Quando era in combattimento il grande orco era come in un altro mondo, concentrato ed assorto, quando poi si lasciava impossessare dela sua furia orchesca, non ce n'era per nessuno.
Questa volta però, proprio mentre l'orco aveva gettato a terra le armi per gettarsi a mani nude sul suo avversario (quella era una tattica usata di tanto in tanto dall'orco, soprattutto con avversari più piccoli di lui), le parole di Argasto lo fermarono. 
Solomon ringraziò in cuor suo per quel tempismo.  Vide il suo giovane avversario fermarsi. Alle parole di Krin, il suo superiore, rispose voltando la testa verso di lui. Si guardarono negli occhi per alcuni istanti poi, inaspettatamente, il giovane rivolse la parola al barbaro.
"Sei un degno avversario, ma non è finita... non vi lasceranno stare in pace..."
Fece poi un veloce cenno…

LA TERRA PROMESSA - 01/11/21 - mHoB

Immagine
La piccola Mhob non si aspettava il levarsi di una voce tanto forte e chiara nel clamore di quello scontro, ne fu quasi spaventata, come se qualcuno fosse comparso dal nulla alle proprie spalle.
Trasalì e per reazione inconscia si aggrappò forte al manto peloso di Bhom, che in tutta risposta le si fece ancora più vicino, mugugnando qualcosa a bassa voce.
Quando realizzò che si trattava di Argasto ascoltò per bene le parole che diceva, e poi, non appena terminò, vedendo che le guardie sotto il comando di naso di porco se ne stavano andando, volse la testa verso il suo prigioniero ed un largo sorriso riempì il suo magro volto.
Si avvicinò al giovane sdentato, sempre tenendo la mano sul dorso del suo orso e mantenendo la concentrazione strinse leggermente i viticci che trattenevano la guardia di Argasto.

"Edorasonotuttiaffaraccituoi..."
"Sai... so esssere molto vendicativa, io..."

Accompagnò quelle ultime parole accarezzando dolcemente il pelo di Bhom. Poi passò ad a…

LA TERRA PROMESSA - 01/11/21 - GaMeMaStEr

Immagine
Squillante e perentoria. Forte ed autoritaria. La voce che si levò al di sopra dello scontro e che tutti udirono come chiara e netta era quella del mercante carovaniere Argasto, colui che stava reclutando personale per l'attraversamento della catena montuosa dei Titani.
Non fu però necessario proseguire in quello scontro. 
Tutti si voltarono all'uscita della tenda da dove il mercante carovaniere aveva assistito alle prime ed ultime fasi dello stesso. 
Tutto si fermò, come congelato nel tempo.
"BASTA COSI', NON HO BISOGNO DI AVERE GENTE FERITA O MORIBONDA, MA GENTE IN SALUTE. SMETTETELA IMMEDIATAMENTE. Krin, piantala subito o quant'è vero che mi chiamo Argasto, ti faccio attraversare i Titani in ginocchio! Non sei pagato per questo genere di risse...".
Lasciò che una lunga pausa, dall'effetto molto teatrale, intercorresse tra questa sua prima frase e quella che seguì.

Argasto era un uomo corpulento sui cinquant'anni, vestito con larghi indumenti di p…

LA TERRA PROMESSA - 01/11/21 - TrUmLiN

Immagine
-Colpisci, colpisci!-
Un pensiero attraversò la mente di Trùmlin come una folgore, come uno dei fulmini di cui erano carichi le tempeste del Davokar, di cui il possente orco aveva solo un vago e sbiadito ricordo. Forse parlare di ricordo era esagerato, si trattava più che altro di immagini sfocate, ma dalla forte connotazione emotiva e paurosa che lo assalivano di tanto in tanto durante la notte.
Quel pensiero e la sua associazione a quella sgradevole sensazione di paura e disagio lo spinsero in avanti. Iniziò a mulinare entrambe le braccia con inaudita violenza, come se stesse cercando fisicamente di spostare quel pensiero dalla sua testa. In realtà tutti quei movimenti non erano altro che una sequenza di attacchi rivolti contro i suoi avversari; anche se a dirla tutta il suo unico obbiettivo continuava ad essere quell'umano dal naso di porco.
Uno dei colpi che aveva portato andò a segno. Ancora una volta la carne di Krin, il capo delle guardie di Argasto, era stata saggiata dal …

LA TERRA PROMESSA - 01/11/21 - mHoB

Immagine
Non appena la giovane goblin sentì la presenza del grande orso al proprio fianco si sentì al sicuro. Sapeva che Bhom non avrebbe permesso a nessuno di farle del male. Alzò gli occhi gialli osservando il pasticcio in cui si erano cacciati ed in particolare la situazione dei suoi due amici. Decise che al momento non c'era bisogno del suo supporto, era convinta che i suoi due amici, questo erano diventati, se la stessero cavando piuttosto bene. Si passò allora la mano sul petto, laddove era stata colpita dalla guardia di Argasto al primo ordine di Krin. Era vero che non aveva subito danni, ma l'impatto e la botta che ne seguirono pulsavano sotto l'armatura.
Alle parole del capo delle guardie, nuovamente piene di odio represso, Mhob vide uscire altri due sgherri da una delle tende, con tutta l'intenzione di unirsi allo scontro. 
Un forte sibilo attraversò il campo di battaglia, seguito dalle parole "Nearrivanoaltridue..." ovviamente rivolte a Solomon e Trùmlin.